Il cielo come abisso.
Fotografie di paesaggi a testa in giù, stampate su cristal-
lo. Il gesto semplicissimo, quasi naïf, che ripropone il ca-
povolgimento dell’immagine, già affrontato dal Baselitz,
elude in questo caso l’astrazione figurativa per rivelare
il baratro presente in ogni volta celeste. Un abisso per lo
sguardo che metta in discussione il sopra e il sotto.
Un precipizio sul quale quotidianamente ci si affaccia,
sollevando lo sguardo al cielo.


Heaven as abyss.
Upside down landscape photographs printed on crystal.
A very simple sign, almost naive, reproposing the reversal
of the image, already tackled by Baselitz, that in this case
sidesteps the igurative abstraction to reveal the abyss
which is present in every vault of heaven. An abyss for the
eyes questioning the upper and the underside.
This is a precipice where we daily go to, by raising the
eyes to the sky.

39_heaven2.jpg
       
39_heaven1.jpg