CRUDELIA – Il lato vizioso del raw food

L’aperitivo tutto crudo dello STRAFhotel&bar
Puntata pilota 8 marzo ore 18.30-21.30

“Crudelia è una proposta culinaria avanguardistica, basata sul regime alimentare del Raw Food, che però si rifà al passato, quello arcaico, in cui l’uomo viveva in tutt’altre condizioni psico-fisiche e in un diretto rapporto con la Madre Terra, perché quel che ingeriva era vivo, ovvero non ucciso da cotture o similia, quindi crudo, come d’altronde si nutre ogni altro essere vivente del pianeta. Lo si legge pure nel vangelo Esseno: “Così io vi dico: «non uccidete né uomini, né animali e neanche il cibo che entra nella vostra bocca!». Perché se mangiate cibo vivente, quello stesso cibo vivificherà anche voi; ma se uccidete il vostro cibo, quel cibo morto vi ucciderà.” Il che è, d’altronde, più che comprensibile, anche istintivamente, riflettendoci.
In California molte stars di Hollywood, ad esempio, si alimentano in questo modo da anni e il loro aspetto fisico sorprendentemente giovane, sano e attivo è soltanto l’aspetto esteriore di un benessere totale che si estende a tutta la persona elevando prima di tutto la coscienza a stati superiori di percezione.
E quale miglior momento storico -se non adesso, che siamo davvero “alla frutta”!- è così adatto ad un urgente risveglio collettivo? Da un punto di vista nutrizionale, inoltre, la totale confacenza di questa alimentazione all’essere umano (animale dalla struttura fisica e dall’apparato digerente palesemente frugifero ed occasionalmente onnivoro per emergenza) è chiaramente dimostrato finanche da recenti studi svolti nell’Università di Cambridge ma ovviamente insabbiati per chiari interessi economici di altissimo livello. Intelligenti pauca!
Sicché l’approccio vorrebbe essere esclusivamente crudista, veg(etari)ano, se non, meglio ancora, fruttariano. L’aperitivo, quindi, prospetta preferibilmente bevande analcoliche o non, quindi anche vini fermi o mossi, tendenzialmente biodinamici senza solfiti, serviti in purezza o in squisiti cocktails a base di centrifugati, spremute e frullati freschi. I piatti offrono assaggi di ricche preparazioni dolci e salate, tassativamente crude, tanto elaborate e voluttuose quanto leggere e naturali, ma anche raffinate pietanze elementari come cereali o legumi germogliati, semplici o conditi a piacimento. Verdure e ortaggi in tutte le salse. Fiori e frutta, dunque, e vita ovunque.
La consapevolezza della “correttezza” di tale regime alimentare non esclude, anzi amplifica il piacere della gola, e la sinestesia del vizio si apprezza ancor meglio dacché a bellezza, gusto e qualità si accompagnano impareggiabile ed immediato benessere e vitalità.
Provare per cr(u)edere!

Evviva.”

Pasquale Di Donato

Progetto artistico di Pasquale Di Donato e Sarah Mancino

L’evento sceglie la data dell’8 Marzo, come momento altamente significativo per iniziare un sinestetico corteggiamento che dalla vista ai profumi, vuol volare al cuore attraverso il palato, per coinvolgere i sensi in una giostra che elegga il naturale a origine e frutto del Bellessere.
La squisita e miracolosa Melagrana di Afrodite non potrebbe essere lanciata in data più propizia per il varo di Crudelia. Si tratta, in fondo, di un gesto di riconoscente riverenza da parte di tutti i galanti gastronauti nei riguardi della madre di tutte le madri, la Madre Terra.
Un omaggio alla Donna, archetipo, simbolo per eccellenza della Bellezza personificata da Venere.

CRUDELIA - The vicious side of the raw food

The appetizer of raw food STRAFhotel & Bars
March 8 18:30 to 21:30 hours the pilot

"Crudelia is an avant-garde culinary proposal, based on the Raw Food diet, but it goes back to the past, the archaic, where the man lived in quite different psycho-physical condition and in a direct relationship with Mother Earth, for that which was swallowed alive, ie not killed by cooking or the like, so raw, as indeed any other living being feeds on the planet. It reads well in the Essene Gospel: "So I say" do not kill neither men nor animals, nor the food that goes into your mouth. " Because if you eat living food, you also enlivens the same food, but if you kill your food, that food will kill you dead. "Which is, indeed, more than understandable, even instinctively, thinking about it.
In California, many Hollywood stars, for example, are fed in this way for years and their physical appearance surprisingly young, healthy and active is only the outward appearance of a total wellness that extends to the whole person raising the first consciousness to higher states of perception.
And what better moment in history-if not now, that we really are "fruit"! - Is well suited for an urgent collective awakening? From a nutritional standpoint, moreover, the total power of this suitable to the human (animal and the physical structure of the digestive tract and occasionally blatantly frugifero Emergency omnivore) is clearly demonstrated by recent studies carried out even at the University of Cambridge but of course covered up by clear economic interests at the highest level. Paucar intelligent!
So the approach would be only raw food, veg(etari)an, if not, better yet, a fruitarian. The appetizer, then, promises or preferably non-alcoholic drinks, so even moved or still wines, which tend to biodynamic without sulfites, served alone or in exquisite cocktails made from centrifuged, fresh juices and smoothies. The dishes offer rich tastes of sweet and savory preparations, strictly raw, processed, and both voluptuous and natural as reading, but also refined foods such as cereals or legumes sprouted elementary, plain or flavored as desired. Vegetables in all sauces. Flowers and fruit, then, and life everywhere.
Awareness of the "correctness" of such a diet does not exclude, but rather amplifies the pleasure of the throat, and vice synesthesia can be appreciated even more since to beauty, taste and quality are accompanied by unparalleled and immediate well-being and vitality.
Try to be(raw)live!

Evviva. "

Pasquale Di Donato

A project by Pasquale Di Donato and Sarah Mancino

The event chose the date of March 8, as a highly significant moment to begin a courtship that synaesthetic sight to perfumes, wants to fly to the heart through the palate, to engage the senses in a joust to elect the result of natural origin and Bellessere.
The exquisite and miraculous Pomegranate Aphrodite could not be launched on the most auspicious for the launching of Cruella. It is, after all, a gesture of grateful reverence by all the gallant gastronauts toward the mother of all mothers, Mother Earth.
A tribute to the woman, the archetype, the quintessential symbol of beauty personified by Venus.

14_crudelia8marzo2-1.jpg